Mauro Burnelli è stato per anni presidente della sezione dedicata alle danze popolari della Polisportiva G. Masi e ideatore del Reno Folk Festival.
Classe 1943, Mauro ha fondato insieme alla moglie Anna dell’azienda Meccanica Bruciatori a Casalecchio di Reno, da sempre sponsor della Polisportiva e del nostro Festival. Verso la fine degli anni ’80, è entrato a far parte del settore Danze Popolari, inizialmente come corsista e successivamente, tanto si era appassionatp, come ballerino del Teamballo, un gruppo dedicato agli spettacoli di danze tradizionali. Negli anni a seguire, ha percorso grazie alle sue qualità tutti i gradini possibili della carriera nella Polisportiva: da semplice corsista a organizzatore, a promotore/divulgatore, a inventore di eventi e infine a Presidente del settore Danze Popolari, carica che ha ricoperto dal 2000 al 2010.
Tantissime sono state le iniziative create per il settore Danze Popolari e per la Polisportiva G. Masi. Tra queste, l’idea nel 2002 di organizzare il Reno Folk Festival, una scommessa alla quale ha creduto fin da subito e che ha portato avanti negli anni successivi con sempre più qualificate e importanti collaborazioni fino alla sua scomparsa nel 2015.  Nel 2007 ha promosso una collaborazione con Estragon, l’associazione che organizza a Bologna l’Irlanda in festa, per portare le danze popolari nel programma dell’evento, collaborazione tutt’ora in corso. “Danze popolari a Bologna e dintorni” era sinonimo di Burnelli, e viceversa. Sempre sostenuto da una grande squadra di collaboratori, Mauro era il manifesto delle danze popolari e del Reno Folk, e aveva compreso più di altri il valore aggiunto che le danze popolari hanno per la costruzione di relazioni sociali positive, la loro grande portata interculturale e la loro valenza inter-generazionale; una ricchezza da salvaguardare a cui ha dedicato le sue energie e la sua passione.