Domenica 10 giugno

CONCERTI

 

14:30-16:30 – Cocanha

Tre voci, vibranti e sonore con percussioni basse ed acute: Tolosa è il punto di incontro di questo trio, che orgogliosamente canta la propria quotidiana lingua occitana. Le tre musiciste scavano nel repertorio tradizionale e ridanno vita a questo materiale vivido e risonante, enfatizzando la sua natura danzante e restituendogli una esuberante polifonia percussiva. Mani e piedi sottolineano il ritmo della danza. Con il suo bordone percussivo, il tamborin de còrdas dei Pirenei, o tamburo a corde, grezzo e accattivante, aggiunge un battito vitale al canto. Melodie, armonie  e ritmi vocali creano un’alchimia di voci: il bordone sostenuto, le note alte delle voci, l’unisono che dà un nodo alla gola agli ascoltatori, un vastissimo registro di suoni che fanno volare la fantasia.

 

16:50-18:30 – Carampana

Il quartetto, capitanato dal violinista e ricercatore etnomusicologo Roberto Bucci, rappresenta la più sincera tradizione, staccata e liscia, di Romagna e montagna bolognese. Ci presenteranno un repertorio da ballo molto ricco, ma anche a rischio di oblio.

 

18:50-20:50 – KV Express

Arriveranno dal Belgio i KV Express, un gruppo centrato sulla sua fondatrice, Sophie Cavez, che è uno dei più prolifici organettisti del Belgio. Insieme a Bo Waterschoot al basso e Jo Zanders alle percussioni, crea un suono fresco che unisce folk, jazz e rock, mescolati con molti stili del mondo tradizionale, specialmente dai continenti europeo e americano.
Fino ad oggi hanno pubblicato due album: LUNA nel 2007 e D-Sensation nel 2010. Entrambi trasmettono le radici popolari belghe eseguite con il vigore e la varietà ritmica tipici dei KV Express. Presentano brani belgi di alta qualità, musica acustica rilassante, creativa e crossover. I KV Express suonano un repertorio balfolk (bellissimi valzer, polke, scottish) nelle feste e nei club popolari del loro Paese, colpendo dritto al cuore dei ballerini.
Con il nuovo e terzo album Zafon sono pronti a farci divertire ancora!

Sophie Cavez: organetto, composizione
Bo Waterschoot: basso
Jo Zanders: percussioni
 

22:00-23:40 – Tomma Tommë

Domenico Celiberti e Alessia Cravero, polistrumentisti e cantatori da anni impegnati in diversi progetti di musica popolare del sud Italia, per l’occasione accompagnati dalla voce e dal tamburello di Antonella Tavaglione, giovane e valente suonatrice e cantatrice del Gargano, si ritrovano con un repertorio incentrato sui canti polivocali e sonate da ballo tradizionali in un viaggio sonoro fra Puglia, Campania, Basilicata e Calabria.